Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

RIO: allo “ZOOM” è stato un grande concerto, muchas gracias Rio!

Luigi Mussari 4 marzo 2014 Commenti disabilitati su RIO: allo “ZOOM” è stato un grande concerto, muchas gracias Rio!
RIO: allo “ZOOM” è stato un grande concerto, muchas gracias Rio!

Quello dei RIO allo “ZOOM” di Marcellinara è stato un grande concerto, uno di quelli che difficilmente si dimentica, parola di speaker!

Il locale si trova a Marcellinara, alla periferia di Catanzaro, facilmente raggiungibile dall’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Personalmente non ero mai stato in questo locale e non vi nascondo che ho avuto qualche difficoltà a raggiungerlo, perché non ho visto cartelli che indicavano il Music Pub, ma magari c’erano e non li ho visti, oppure il brutto tempo dei giorni scorsi li ha fatti cadere e comunque non guidavo io.  In ogni caso per chi volesse visitare lo “Zoom” vi do’ una dritta: si esce all’uscita Marcellinara della superstrada che da Lamezia porta a Catanzaro per il resto arrangiatevi, perché il mio navigatore umano, “Gaetano” ha avuto qualche problema.  La strada è dissestata, ma in compenso il parcheggio è comodissimo e adiacente al locale e non costa niente.

Ma a parte la viabilità e la segnaletica, lo “Zoom” è una struttura molto bella, moderna e capiente (credo contenga almeno 1.000 posti); i bagni sono adeguati e puliti. Le sedie non sono il massimo della comodità, però non sono di plastica, ma in compenso ci sono dei divanetti molto comodi, ma va bene così, tanto mica siamo a teatro.

Non ho provato, il bar, perchè la fila alla cassa era lunghissima. Però ho visto che i RIO durante il concerto consumavano qualche “margarita”, quindi presumo che siano buoni, visto l’effetto che hanno creato al buon Fabio.

Ma andiamo ala concerto. L’acustica mi è sembrata ottima ed stato veramente gradevole, uno di quei concerti che difficilmente si dimenticano, vero Fabio?

Comments are closed.