Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

INFLUENZA STAGIONALE: vaccino si o vaccino no?

Luigi Mussari 28 novembre 2014 Commenti disabilitati su INFLUENZA STAGIONALE: vaccino si o vaccino no?
INFLUENZA STAGIONALE: vaccino si o vaccino no?

Influenza stagionale:  l’Aifa blocca i vaccini Fluad perchè segnalati tre casi di morti sospette. Per determinare un possibile nesso di causalità tra 3 decessi e la somministrazione del vaccino antinfluenzale Fluad, l’Agenzia italiana del farmaco ha ordinato, a titolo cautelativo, il blocco di due lotti.

“I tre eventi a esito fatale – specifica l’Aifa – hanno avuto esordio entro le 48 ore dalla somministrazione delle dosi dei due lotti”. Le vittime sono una 87enne e un 68enne di Siracusa e una 79enne di Termoli (Campobasso).

I decessi sono accaduti tra il 12 e il 18 novembre. “Entrambi i pazienti siciliani coinvolti erano affetti da patologie come glicemie e tiroidite”. L’Agenzia Italiana del Farmaco invita i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno di quelli per i quali è stato disposto il divieto di utilizzo, a contattare il proprio medico per la valutazione di un’alternativa vaccinale.

Di questo e di influenza stagionale si è parlato a Saluti & baci con Aristide Dott. Anfosso.

 

L’influenza stagionale

Il quadro clinico

In genere, l’influenza è rappresentata come l’insorgere improvviso di sintomi generali quali:

  • tosse
  • febbre superiore a 38°C
  • dolori muscolari e/o mal di testa

Nel corso dell’infezione, oltre ai sintomi descritti sopra, fanno spesso la loro apparizione, anch’essi in modo repentino, i seguenti sintomi:

  • sintomi generalizzati: brividi, sensazione generale di malessere debolezza, mancanza di appetito
  • dolore alle ossa e alle articolazioni
  • sintomi localizzati al tratto superiore delle vie respiratorie: congestione della mucosa orale, rinite, tosse secca
  • sonnolenza – questo sintomi è raramente osservato tra gli adulti, mentre si osserva nel 50% dei casi tra i bambini di età inferiore ai 4 anni.

Neonati e bambini piccoli possono mostrare apatia, scarso appetito, difficoltà respiratorie connesse ad ostruzione nasale, sintomi gastrointestinali: nausea, diarrea e vomito.

Nel caso di assenza di complicazioni, le condizioni del paziente si normalizzano dopo circa sette giorni. I sintomi che persistono anche dopo questo periodo possono essere:

  • tosse – fino anche a due settimane dopo
  • continua sensazione di malessere e debolezza – specialmente tra le persone anziane già affette da malattie croniche.

Comments are closed.